Semalto: consigli sulla protezione dei botnet

Quando si tratta di traffico, ogni proprietario di un sito Web deve imparare tattiche di criminalità informatica come il traffico botnet. Con l'avanzare dell'età di Internet, i criminali informatici stanno sviluppando nuove tattiche per far sì che le loro attività abbiano successo. Inoltre, le persone cercano di fare altri progressi illeciti come il lancio di attacchi botnet alle loro vittime. Le botnet coinvolgono reti di robot. In un linguaggio semplice, questa è una rete di sistemi automatici che svolgono una funzione specifica.

Questo articolo SEO fornito da Frank Abagnale, uno dei principali specialisti di Semalt , contiene informazioni essenziali come il traffico botnet sul tuo sito Web o browser del computer.

Cos'è il traffico botnet

I robot fanno l'illusione di "computer zombi" che paralizzano lo stato della sicurezza informatica. Ad esempio, molti siti Web commerciali utilizzano molti crawler Web per personalizzare l'esperienza Web degli utenti di Internet. Ad esempio, Google e altri motori di ricerca utilizzano i bot per semplificare i risultati della ricerca. PayPal utilizza anche robot per proteggere gli utenti da transazioni fraudolente. L'uso legittimo dei robot non destano molte preoccupazioni. Tuttavia, l'utilizzo indiscriminato di robot come negli attacchi DDoS sta aumentando la necessità di sicurezza del sito Web.

L'attaccante lancia semplicemente un attacco di malware che può eseguire la funzione desiderata quando viene installato sul computer dell'utente. Da questo punto di attacco, tutto ciò che serve è un semplice canale per propagare il malware alle vittime che cadono soggette all'attacco. Per lo più, gli aggressori usano aspetti delle tecniche di spamming per fare in modo che i loro robot raggiungano il maggior numero possibile di computer. Queste macchine verranno successivamente utilizzate per lanciare "computer zombi" in attacco.

Un PC utente compromesso si comporta come uno 'zombi' che esegue le istruzioni da un server di comando e controllo (C&C). Questo è un server remoto, uno con un programma client da usare per l'attaccante. I robot inviano e ricevono informazioni da questo server, il punto che li rende in grado di eseguire comandi specifici da remoto.

Come si diffonde una botnet

Un computer infetto esegue i comandi dell'attaccante all'insaputa del proprietario. Ad esempio, un utente può inviare una rete di utilizzo su numerosi computer. A questi computer può essere richiesto di eseguire una funzione specifica come la condivisione. Una botnet può essere composta da un massimo di 20.000 bot separati, tutti coloro che eseguono un'attività congiunta. Tali botnet possono essere inviate per eseguire un attacco DDoS su un sito Web da utenti malintenzionati che richiedono un riscatto. In altri casi, le persone possono utilizzare le botnet per inviare statistiche di siti Web fasulli.

In passato gli attacchi botnet di Blackhat hanno destato preoccupazione. Molte persone possono chiedere cosa sta facendo il traffico botnet verso i loro siti. In realtà, parte del traffico di riferimento falso è di solito il risultato del traffico botnet. Alcuni dei modi in cui le persone sperimentano questo traffico provengono da e-mail di spam. La maggior parte delle e-mail contenenti e-mail di spam contengono trojan e virus. L'obiettivo dell'attaccante è il maggior numero possibile di laptop. Intendono rendere gli utenti vulnerabili ad attacchi come il furto di informazioni personali, credenziali di accesso, informazioni bancarie e dati delle carte di credito.

Si può usare un software spyware per gestire alcuni dei robot testardi. Dovresti anche evitare di fare clic sui collegamenti dai collegamenti spam. Alcuni degli allegati presenti in queste e-mail potrebbero contenere trojan.